Benessere del sistema cardiovascolare

Le malattie cardiovascolari sono oggi estremamente diffuse nella popolazione.Rappresentano la prima causa di morte nei Paesi industrializzati, tra cui l’Italia e sono in aumento. Sono causa non solo di numerosi decessi ma anche di una riduzione della qualità di vita di chi ne è colpito in maniera non letale. Le malattie cardiovascolari si possono, almeno in parte, prevenire.
Ciò è possibile mettendo in atto una serie di misure di tipo comportamentale (smettere di fumare, modificare le abitudini alimentari, fare attività fisica) e di tipo terapeutico (ridurre la pressione alta, il colesterolo alto, controllare il diabete). Adottare i consigli che seguono significa fare prevenzione.
La prevenzione è senza dubbio la migliore strategia da adottare per ridurre l’incidenza
delle malattie cardiovascolari! L’insieme di fattori predisponenti che, uniti insieme, collocano il soggetto in una fascia di elevato rischio per malattie come il diabete,
problemi cardiovascolari come l’ictus e la steatosi epatica (fegato ingrossato), è un aggravante del rischio cardiovascolare. La presenza di tre o più delle seguenti componenti: obesità centrale (circonferenza vita >102 cm negli uomini e >88 cm nelle donne), alterata regolazione della glicemia o pregressa diagnosi di diabete, trigliceridemia elevata, ipercolesterolemia, pressione arteriosa elevata colloca l’individuo nella fascia di rischio più alta. Inoltre nuovi fattori predisponenti si aggiungono a quelli già noti da anni.
Un’ampia letteratura scientifica prodotta negli ultimi due decenni mostra il nesso tra inquinamento atmosferico e danni alla salute con effetti acuti e cronici a carico del sistema cardiovascolare e respiratorio. In particolare è dimostrata una correlazione tra esposizione a inquinamento atmosferico ed effetti acuti, come mortalità giornaliera, ricoveri e accertamenti al pronto soccorso, visite ambulatoriali e consumo di farmaci per problemi cardiovascolari e respiratori.
Per esperienza osservazionale è possibile aiutare l’organismo a difendersi e a regolarsi
riequilibrando quest’ultimo con l’utilizzo di prodotti tramite integrazione alimentare
specificamente mirati. Sono quelli che un nuovo neologismo creato dalla fusione di due parole individua come “nutraceutici”.

Ecco alcuni consigli

aloe

Forever Aloe Vera Gel

art. 15
Assunzione:
50 ml al mattino a colazione
50 ml a cena

 

Detossinazione: fondamentale per ridurre l’accumulo delle scorie
metaboliche nei tessuti e particolarmente negli strati adiposi. Tra le scorie si trovano gli agenti inquinanti ambientali.
Il benessere del tratto digerente è utilissimo.

argi+

ARGI+

art. 320Assunzione:
mezzo o un misurino
(5 – 10 g) al giorno
Oppure art. 473: una
bustina al giorno

Favorire una corretta circolazione e microcircolazione è indispensabile. L’ottimale circolazione del sangue comporta migliore ossigenazione, nutrizione dei tessuti, inoltre è ottimizzato il trasporto delle scorie e delle tossine verso l’esterno per la corretta eliminazione. La presenza delle vitamine B equilibra i livelli diomocisteina.

q10

Forever Nutra Q10

art. 312
Assunzione:
1 bustina al giorno

La presenza del Coenzima Q10 è pura energia per il muscolo
cardiaco. La presenza delle vitamine B equilibra i livelli di omocisteina.
Il tutto fornisce ciò che serve per ottimizzare e facilitare il
normale lavoro del cuore. Il prodotto può essere assunto anche
versando il contenuto della busta direttamente in bocca e poi bere
liquidi.
Può essere usato anche insieme ad ARGI+.

Forever Arctic Sea

art. 376
Assunzione:
6 softgels al giorno

Gli acidi grassi della serie Omega (3 e 9) sono fondamentali
per il fisiologico equilibrio dei lipidi, dei trigliceridi e indirettamente
del colesterolo totale e HDL nel sangue.
È un prodotto utile per il benessere del sistema cardiocircolatorio.

Forever Lean

art. 289
Assunzione:
2 capsule prima di pranzo
2 capsule prima di cena

.
Il corretto assorbimento dei grassi dalla normale dieta è
fondamentale per il mantenimento dei normali livelli di lipidi, dei
trigliceridi e del colesterolo totale e HDL nel sangue. Inoltre limitando
l’assorbimento dei grassi si riduce anche la trasformazione di
questi in glucosio (lo zucchero) limitando fisiologicamente il tasso di
zucchero nel sangue.

Sarebbe il caso di aggiungere a quanto consigliato sopra, una corretta e bilanciata alimentazione in cui siano prevalenti le verdure, la frutta e il pesce. Ultimo ma non di minore importanza è lo stile di vita. Può essere sufficiente anche una passeggiata di buon passo che duri almeno 40 minuti al giorno. È ovviamente da praticare in un ambiente non troppo inquinato, fuori dalle strade ad alto traffico veicolare, altrimenti si rischia direspirare una maggior dose di inquinanti dell’aria.

Laura

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...